Pubblicità

Il caffè è più buono se il bar è senza slot!

Dimensione testo:

Il caffè è più buono se il bar è senza slot!

Carlo Cefaloni e Gabriele Mandolesi hanno creato http://www.senzaslot.it/ , il primo database dei bar, ristoranti, pub ed esercizi pubblici che hanno detto “no” alle slot machine.
La filosofia del progetto è un'operazione di “obbedienza civile”: premiare chi ha deciso di rinunciare agli introiti dei videopoker portando nuovi clienti nel suo locale. Questo grazie al sito e al passaparola  e a flash mob organizzati via Facebook. I partecipanti si mettono d'accordo e nella stessa giornata vanno tutti nello stesso bar (senza macchinette) e ordinano un caffè.
A Cagliari è accaduto che quando il Bar Valentina di via Pessina ha festeggiato l'evento, il concorrente ha abbassato la saracinesca partecipando alla festa. "Per ora io non posso permettermelo", ha detto al collega, "ma voglio farti sapere che ammiro la tua scelta".
(Fonte: Repubblica)


Premiate le buone prassi e le azioni innovative per l’integrazione di soggetti svantaggiati con il Logo Azienda Solidale

Dimensione testo:

Logo Azienda Solidale

E' rilasciato dalla Associazione AILeS (Associazione per l’Inclusione Lavorativa e Sociale delle persone svantaggiate) alle imprese profit che adempiono alla ex L. 68/99 e che si sono distinte sul versante delle buone prassi di responsabilità sociale applicata all’inclusione lavorativa di persone disabili o in situazione di disagio

Vai a vedere www.aziendesolidalibolognesi.it

Con il conferimento del Logo si promuove una cultura dell’accoglienza e del riconoscimento delle potenzialità di ogni lavoratore all’interno delle aziende con finalità di profitto, tramite il dialogo, la persuasione e la premialità dei comportamenti eticamente orientati e socialmente responsabili

Le imprese premiate guadagnano un credito reputazionale e ci si auspica un domani nella logica dell’inserimento delle clausole sociali,anche riconoscimenti e vantaggi nei rapporti con le pubbliche amministrazioni e con i principali portatori di interessi, affinché comportamenti virtuosi, non strumentali, possano tradursi anche in utilità economiche.

Questo processo favorisce rapporti di collaborazione tra le aziende riconosciute solidali, le cooperative sociali, i servizi pubblici di territorio, all’interno di programmi locali di welfare e di politica attiva del lavoro, per attivare stage e tirocini formativi, non solo finalizzati ad esiti assuntivi.

Aziende SolidaliI requisiti richiesti per il rilascio del Logo di “Azienda Solidale” sono 10 di base, intesi come standard di soglia minima e 15 per le imprese a più avanzata capacità inclusiva. I requisiti testano l’apertura all’inclusione di soggetti disabili/svantaggiati e i processi lavorativi a loro dedicati. Il possesso dei requisiti viene riscontrato da un Comitato Tecnico tramite un’intervista. Importante nella relazione con le aziende è il contributo dall’AGENZIA SOCIALE ART. 4 che occupa nella sede di Bologna 5 persone svantaggiate ex L. 381/91 e 4 tirocinanti in formazione su attività di reperimento disponibilità aziendale per stage o tirocinio e tracciamento in data base aziende delle informazioni acquisite.
L’Agenzia fa parte del progetto in progress Impresa Rete del settore B di CSAPSA assieme ai vari Centri Risorse Territoriali (CRT) che si sono attivati in diversi Distretti socio sanitari della provincia di Bologna e del Comune di Cento (Fe) con all’attivo complessivamente 12 persone svantaggiate ex L. 381/91 assunte a CCNL della cooperazione sociale o ad incarico professionale.

“La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere,secondo le proprie possibilità e la propria scelta,un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”
Art.4 Costituzione della Repubblica Italiana


 

Norberto De Angelis

Dimensione testo:

Norberto De Angelis Tanzania handbikeA suo modo Norberto De Angelis, 49 anni, della provincia di Parma, paraplegico dal 1992, è un eroe. Sta attraversando la Tanzania, 750 km, con una handbike, una speciale bicicletta che si pedala con le mani. Alla stampa ha dichiarato: “Lo faccio per dimostrare che io ce l’ho fatta, nelle mie condizioni e che chiunque ce la può fare. I disabili possono fare questo e altro, possono innanzitutto lavorare, diventare fonte di reddito per i loro cari. In questo continente dalla straordinaria bellezza l’esistenza di un disabile è molto dura: bisogna lottare quotidianamente contro il pregiudizio, il sogno di una vita normale è quasi una chimera perché si viene sistematicamente emarginati. Addirittura, a causa dell’ignoranza e dei retaggi tribali, le persone disabili vengono accusate per la loro condizione e le famiglie allontanate dalle comunità. E’ tremendo”.
A supporto di De Angelis ci sono i cooperatori volontari di Cefa Onlus, un'associazione bolognese che da oltre 40 anni porta avanti progetti in Tanzania.
(Fonte: Quotidiano.net)

Petizioni: rendiamo accessibili Cinema e Teatro alle persone con disabilità sensoriale!

Dimensione testo:

Fondazione Carlo MoloLanciata dalla Fondazione Carlo Molo Onlus, questa petizione chiede ai gestori di cinema e teatri e al mondo politico istituzionale di porre l'attenzione sull'accessibilità dei luoghi della cultura alle persone con disabilità sensoriali.

Per maggiori informazioni e per firmare clicca qui


 

Clochard alla Riscossa

Dimensione testo:

Clochard alla riscossa

Prima ci ha incuriosito il nome, dopo ci siamo entusiasmati alla loro storia.
Questa settimana, carissimi, vi raccontiamo la storia di un’associazione particolare. Si tratta dei “Clochard alla Riscossa”, onlus milanese di senzatetto.
Esiste una Milano parallela in cui i luoghi assumono un significato diverso: è la Milano dei clochard, dove anche una galleria del centro può diventare una casa. Wainer Molteni, anima dell’Associazione e autore di un libro che racconta la sua storia: “Io sono nessuno”, si definisce il sindaco dei barboni e questa città invisibile la conosce bene perché per molti anni ha vissuto in strada e ora aiuta i suoi "barbafratellini".
Lui ha quarant'anni, una laurea alla Statale di Milano e molti ricordi alle spalle. Gli ultimi otto anni li ha trascorsi vivendo per strada, e con altri cinquanta volontari e diverse associazioni collabora al progetto antifreddo del Comune di Milano. Prima era responsabile del personale di un supermercato, poi la bancarotta fraudolenta dell'azienda, il fallimento e la disoccupazione. Figlio unico, i genitori morti diversi anni prima, nessun legame. L'affitto da pagare che incombe ogni fine mese, poi sono scaduti i documenti e senza un domicilio il rinnovo non arriva. Quindi il trasloco nella galleria San Cristoforo e i primi contatti con il Comune di Milano.

CONTINUA A LEGGERE SULLA NEWSLETTER DI CACAO


Sue Austin

Dimensione testo:

Quando abbiamo iniziato a lavorare per il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili ci siamo messi in testa, un po' per deformazione professionale, di trovare buone notizie sulla disabilità. Alcune delle storie che scopriamo sono meravigliose. Oggi vi raccontiamo quella di Sue Austin, artista inglese, da 16 anni in sedia a rotelle. Quando le regalarono una carrozzina elettrica lei decise di renderla impermeabile e utilizzarla per fare immersioni subacquee che le permettono di esplorare fondali marini, scivolare tra banchi di pesci e fluttuare liberamente a 360°. Due motori e due pinne in plexiglass le permettono di manovrare.
Guardate il video, è a dir poco emozionante!

http://www.wearefreewheeling.org.uk/


Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

5x1000 al Comitato

Dona il tuo 5x1000 al Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus e ci aiuterai a finanziare le nostre attività.
Qui tutte le istruzioni. Grazie!!!

Fai una donazione!

ATTENZIONE: SE FAI UNA DONAZIONE DI ALMENO 500 EURO TI REGALIAMO 5 STAMPE D'ARTE DI DARIO FO. UNA SARA' FIRMATA IN ORIGINALE DALL'AUTORE!!!

PAYPAL/CARTA DI CREDITO:

BONIFICO BANCARIO intestato a Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili Onlus
BANCA POPOLARE ETICA Iban IT15L0501803000000000137020
Codice Bic CCRTIT2T84A

VAGLIA POSTALE: Beneficiario Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili
Indirizzo Località Santa Cristina, 53 - 06024 Gubbio (Perugia)

Networketico.it

Networketico.it
Iscriviti a Networketico.it, il database delle associazioni di solidarietà e del volontariato in Italia

Tutto il teatro di Dario Fo e Franca Rame in dvd

Associazioni con cui collaboriamo

Il Tappeto di Iqbal, Napoli, quartiere Barra

Napoli, quartiere Barra

Associazione Fuori dall'ombra Perugia

Ass. Fuori dall'ombra Perugia

Libera Università di Alcatraz

Libera Università di Alcatraz