Ecotecnologie a basso costo per il Terzo Mondo

Carissimi,
Alcatraz, come sapete, è un crocevia di persone straordinarie. Era estate quando arrivò un gruppo di amici interessato a visitare l'Ecovillaggio Solare. Alcuni lavoravano nella cooperazione internazionale, altri facevano parte di una Onlus che lavorava in Africa. Una ragazza in particolare si occupava di stilare i budget per i vari progetti e si lamentava del fatto che sempre mancavano i fondi per poter aiutare chi ne aveva bisogno o per poter fare qualsiasi cosa.
A questo punto a Jacopo sono brillati gli occhi. Ha iniziato a elencare decine di tecnologie che a poco prezzo avrebbero risolto alcuni problemi di vita quotidiana: dalla tanica a forma di ciambella per il trasporto dell'acqua, ai forni solari... citava l'esperimento di Yunus che in collaborazione con Danone aveva fornito yogurt fresco a centinaia di persone nei villaggi sperduti del Bangladesh (vedi di Muhammad Yunus, La fine della povertà, ed. Feltrinelli) e così via. Un fiume in piena.
Tutti lo ascoltavano stupiti, non conoscevano tre quarti delle storie che raccontava Jacopo e noi eravamo più stupiti di loro.
Ma come? Come era possibile che chi si occupava di Paesi in via di sviluppo non sapesse quello che quegli stessi Paesi stavano facendo? E quanto poco investimento sarebbe bastato per creare posti di lavoro e benessere?
E allora ci è venuta un'idea.
Il Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus può informare, ci siamo detti, e raccontare queste esperienze.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL LIBRO Ecotecnologie (a basso costo) per tutto il mondo

Ecotecnologie (a basso costo) per tutto il mondo